Calcolare l’incidenza dei costi sul profitto

Una delle obiezioni con la quale mi imbatto di frequente è:

“Per adesso stiamo andando bene, di Clienti ne abbiamo, di gente ne viene… ti chiamerò quando le cose andranno peggio.”

Devi sapere che il margine di miglioramento esiste sempre in tutti i casi.

Un locale che lavora, lo si vede ad inizio
settimana!

 

Quindi per migliorare sei costretto a prendere carta e penna ed annotare tutto, perché le statistiche sono la parte indispensabile per il tuo tornaconto ed eventuali decisioni che dovrai prendere.

Sulla base dell’incidenza dei costi, visibile sul grafico sottostante, ti mostrerò uno schema che potrai utilizzare per il tuo progetto di business.

Rispettare l’indice dei costi ti permetterà di avere un miglioramento sulla qualità del lavoro e dei rapporti con i collaboratori, dato dal controllo totale della tua attività.

  • % Food Coast: Food cost / Prezzo di vendita x 100
  • Margine di contribuzione: Prezzo di vendita – food cost
  • % margine contribuzione: Margine di contribuzione x 100 / prezzo di vendita
  • Costo del personale all’ora: Proprio stipendio + stipendio collaboratori / ore mensili
  • % Costo del personale: costo del personale x 100 / Incasso
  • Altri costi: La somma delle spese per beni e servizi*
  • % Altri costi: Altri costi x 100 / incasso
  • Profitto: Margine di contribuzione – Costo dipendenti – Altri costi

*Altri costi. Commercialista, consulente del lavoro, suolo pubblico, campagna marketing, ecc.

Qui sotto una tabella che puoi utilizzare per controllare l’andamento della tua attività