Struttura di un ristorante di successo, 2° parte

La struttura di un ristorante di successo

L’attività di successo è contraddistinta in sei sezioni: StrutturaOrganizzazionePosizionamentoPromozioneStrategie – Statistiche.

Quando parlo di Organizzazione intendo un insieme di lavoro effettuato in maniera corretta e coerente dallo staff responsabile dei vari reparti (sala, bar, cucina, acquisti, manager…). In ristorazione la differenza la fa un team vincente che collabora attivamente al successo dell’attività.

I fattori primari di una buona organizzazione si suddividono in due settori.

1° settore. Informazione:

  • Conoscenza del prodotto;
  • Conoscenza delle materie prime impiegate;
  • Conoscenza delle tecniche utilizzate in produzione;
  • Conoscenza delle alternative da proporre
  • Conoscenza sulle risposte da dare al cliente su eventuali domande;
  • Le giuste informazioni derivate dallo chef sui menù;
  • Le giuste informazioni derivate dallo chef per la realizzazione delle varie pietanze;
  • Conoscenza delle varie specialità e/o eventi organizzati;
  • La giusta suddivisione del lavoro in salsa;
  • La segnalazione di eventuali VIP (clienti importanti/affezionati);
  • Individuazione delle priorità di servizio;
  • Conoscenza delle varie strategie di marketing e del loro innesto.

2° settore. Ambienti e componentistica.

In sala:

  • Ambienti accoglienti;
  • Menù gradevoli ed intelligenti;
  • Qualità del cibo ottima;
  • Prezzi equi;
  • Spazi sufficienti.

In cucina:

  • Igiene e sicurezza;
  • Derrate di qualità;
  • Buona organizzazione;
  • Impianti adatti ed efficaci;
  • Attrezzatura in linea alle proposte;
  • Percorsi minimi;
  • Spazi sufficienti.

NOTA BENE: non trascurare di avere del personale efficace, che collabori tra sala e cucina durante il servizio. Una comunicazione inadeguata nonostante la corretta e totale organizzazione, rischia con il tempo di portare squilibri tra colleghi, creando tensioni che si ripercuoteranno sul lavoro, provocando mal contento al Cliente.

 

 

In una partita di scacchi ogni pedina ha il suo ruolo, ogni pedina ha la propria mossa, ogni pedina va mossa al momento giusto ed è scacco matto! Questo per me è organizzazione.